Squadre

Juniores under 19, tracciati gli obiettivi della prossima stagione

Martedì sera presso le strutture del Riccardi si è tenuta la presentazione ufficiale della squadra.


Martedì sera presso lo Stadio Riccardi è andata in scena la presentazione ufficiale della Juniores Regionale under 19 durante la quale il direttore sportivo Michele Scognamiglio e l’amministratore delegato Tino Cornaggia hanno ribadito la volontà di proseguire sulla linea verde adottata negli ultimi tempi, strategia che permetterà di alimentare le necessità della prima squadra attraverso il focus sul vivaio societario.


Per quel che concerne gli interpreti confermato in blocco lo staff dello scorso anno con Gianluca Agratti alla guida della squadra, Franco Miglio in qualità di dirigente responsabile e Giorgio Regazzoni come collaboratore tecnico. In aggiunta figurerà come aiutante sul campo anche il giocatore azulgrana Gianmarco Spera che dopo l’infortunio al crociato patito all’inizio della stagione scorsa dovrà completare il percorso riabilitativo prima di essere nuovamente arruolabile nelle vesti di calciatore della rosa.


Il caso di Spera è stato solo uno dei tanti ostacoli che ha condizionato oltremodo il cammino degli azulgrana nell’anno passato: <cercheremo di migliorare i risultati della scorsa stagione a partire dalla Coppa – ha dichiarato mister Gianluca Agratti – chiaramente auspichiamo di non essere più bersagliati dagli infortuni in una maniera così consistente. Questo fattore era valso una partenza frenata>.


L’allenatore ha poi parlato del significato stesso della categoria decantandone il valore: <la juniores rappresenta l’ultimo step che precede la prima squadra per questo motivo i giocatori che ci militano devono compiere una svolta a livello mentale ed emotivo affinché possano vivere il calcio con consapevolezza e responsabilità maggiori>.


L’attenzione alla formazione dei ragazzi sarà uno dei temi portanti: <l’obiettivo è quello di disputare un campionato tranquillo; resta inteso che si si cercherà di far conciliare i risultati con la crescita dei giocatori. All’inizio sarà fondamentale cementare il gruppo che al di là di aspetti tattici, tecnici, atletici e filosofie di gioco deve essere il cuore pulsante. Così avremo uno spirito guerriero>.

L’inizio della preparazione estiva è stato fissato per il 22 agosto


(foto principale da sx verso dx: team manager Luigi Sbrossi, diesse Michele Scognamiglio, mister Gianluca Agratti e il dirigente Franco Miglio)